Monday, January 16.2017
Socialidarity - cambia vita e lavoro info@socialidarity.it

Quanto è difficile? Non molto. Non serve essere particolarmente abili nell’uso di Twitter, non occorre twittare decine di volte al giorno. I punti di forza risiedono nell’ascoltare e cogliere il momento adatto per instaurare delle conversazioni informali con gli interlocutori di nostro interesse anche con un semplice messaggio, come “ti/vi andrebbe di dare un’occhiata al mio curriculum? Vorrei avere la tua/vostra opinione a riguardo”. Ovvero, non si è esplicitamente chiesto un posto di lavoro ma più semplicemente un parere.

Gestite i flussi. Twitter è sostanzialmente un flusso gestibile di informazioni. Date un’occhiata ai feed e iniziate a seguire un elenco di persone che pubblicano contenuti di vostro interesse (consigli su come fare carriera, offerte di lavoro) e aggiungeteli alle vostre liste personali.
Ci sono diversi strumenti che consentono di gestire questo flusso. TweetDeck, ad esempio, permette di filtrare i feed a partire da specifici termini di ricerca. Flipboard è un valido aiuto per la lettura dei tweets.

Trovate gli opinion leaders e i giusti contenuti. Iniziate a seguire su Twitter le persone che pubblicano articoli del settore di vostro interesse e che abbiano tra 500 e 5.000 followers e oltre 5.000 tweets. Non solo hanno un grande seguito ma, avendo molta esperienza con l’uso della piattaforma, possono fornire validi consigli o spunti utili ai fini della vostra ricerca.
Il modo migliore per trovare contenuti è quello di usare gli hashtag: si tratta di parole chiave (generate anteponendo il simbolo “#” alla parola), utilizzate per trovare i contenuti classificati su Twitter. La maggior parte delle categorie, dei profili professionali richiesti, sono classificati con gli hashtag. Le offerte di lavoro, per esempio, includeranno la parola chiave “#lavoro”, i settori di riferimento (# social media, #marketing) o il ruolo richiesto (#segretaria, #tecnicoinformatico) e altro ancora.
Avviate conversazioni. Twitter permette alle persone di soddisfare una loro grande “mania”: quella di parlare e condividere idee e pensieri. Il momento più impegnativo inizia con le conversazioni “one-to-one” tramite un commento o un messaggio diretto per chiedere suggerimenti o consigli.
È possibile avviare una conversazione scrivendo ad esempio “Ti considero un esperto del settore. Mi daresti la tua opinione su questo?”. Twitter è una grande piattaforma di “personal branding”: il segreto è iniziare una reale conversazione che sviluppi un senso di fiducia tale da estendersi da Twitter al rapporto professionale offline.
fonte: http://www.blogcliclavoro.it/

Prossimi Eventi

MigraPro formazione professionale

January
Saturday
21
2° Corso pratico-operativo per le professioni emergenti nel campo dell’immigrazione: assistenti sociali, educatori, mediatori, insegnanti, avvocati, legali, procuratori, operatori umanitari. Milano  a partire dal 14 gennaio...
Read more...

Mediazione e Conduzione nei gruppi multicultu...

January
Saturday
28
Uno stage per gli insegnanti, assistenti sociali, educatori, operatori umanitari, mediatori e tutti coloro che vogliono operare in modo innovativo nei gruppi multietnici. Con Gil Nedjari. Corso di formazione professionale per l'apprendimento...
Read more...

Per Orientatori, Insegnanti, Job Coach - Scuo...

January
Tuesday
31
La Scuola di Trasformazione E' il nuovo percorso formativo per divenire job coach e orientatore. Si basa su metodi ed esperienze finalizzati a dare aiuto a chi ha bisogno di orientamento nel lavoro e a tutti coloro che desiderano...
Read more...

Disorientato? Telefonaci!

telefona

migraprocorsi

 

inserisci offerte lavoro

 

Siamo su: