Tuesday, June 28.2016
Socialidarity - cambia vita e lavoro info@socialidarity.it
L'Ente Cooperazione Italiana in Afghanistan cerca un Assistente Capo Progetto / Aiuto Logista-Amministrativo. La Cooperazione Italiana è impegnata in Afghanistan sin dal 2002, sia con iniziative di emergenza sia con progetti di sostegno allo sviluppo e al buon governo. Ad oggi l’impegno complessivo della Cooperazione Italiana per l’Afghanistan ha superato i 500 milioni di Euro. I principali settori d’intervento sono: buon governo, giustizia, infrastrutture, sanità, agricoltura e sviluppo rurale. Le attività progettuali sono essenzialmente concentrate nelle province di Kabul e Herat.
L'impiego ha una durata di circa 4 mesi, l'inizio dell'incarico è previsto per il giorno 1 Novembre 2011.

Il progetto
L’iniziativa “Finanziamento allo sviluppo dei programmi sanitari nazionali nelle Province di Kabul ed Herat” ha lo scopo di migliorare l’accesso ai servizi sanitari nelle Province di Kabul ed Herat e sostenere il Ministero della Sanità nella realizzazione dei programmi sanitari nazionali.
Le attività previste nell’ambito del progetto sono le seguenti:
- Assistenza tecnica e finanziaria al Ministero della Sanità afghano a Kabul e alla Direzione Provinciale per la Sanità Pubblica ad Herat
- Sostegno allo sviluppo dell’Ospedale Esteqlal a Kabul e dell’Ospedale Pediatrico a Herat attraverso lavori alle infrastrutture, la fornitura di strumentazione sanitaria, farmaci e altri beni necessari. Sostegno ai costi di gestione delle due strutture sanitarie, favorendo il miglioramento dell’organizzazione e del management degli ospedali, oltre allo sviluppo delle abilità professionali dello staff.
- Miglioramento dei tre Centri di salute - Mirwais Maidan, Khoshal Khan, Qalai Wazir- a Kabul.
- Sostegno al Programma Provinciale per la Salute Materno-Infantile a Herat, attraverso la formazione di medici e infermieri, la fornitura di strumenti e altri beni necessari, la realizzazione di alcuni lavori alle infrastrutture.
- Allestimento la nuova Centrale delle Ambulanze di Herat, con la costruzione di struttureattrezzate, la fornitura di 5 ambulanze, la formazione dello staff tecnico e amministrativo, nonché il pagamento di alcuni dei costi di gestione (carburanti e manutenzione ecc.).

Attività da svolgere
La persona selezionata, sotto la supervisione del Capo Progetto responsabile dell’iniziativa “Finanziamento allo sviluppo dei programmi sanitari nazionali nelle Province di Kabul ed Herat”, del Responsabile Amministrativo e del Direttore dell’Ufficio per la Cooperazione, espleterà adempimenti e compiti collegati all’operativita’ del progetto in parola e affianchera’ l’amministrazione nella gestione logistico-amministrativa dello stesso.
In particolare egli dovrà:
a. Assistere il Capo Progetto nella gestione dell’iniziativa;
b. Curare gli aspetti logistici necessari per il buon funzionamento del progetto e supportare le attività di distribuzione, trasporto, inventario, gestione delle strutture e degli equipaggiamenti;
c. Affiancare gli esperti amministrativi nel verificare la conformità amministrativa e normativa dei rapporti contrattuali con il personale afghano ed i fornitori;
d. Collaborare nella valutazione dei progetti sanitari presentati da ONG italiane e locali;
e. Pubblicare bandi di concorso per personale da contrattare in loco, gare e appalti;
f. Gestire l’inventario dei beni di proprietà del progetto;
g. Gestire le risorse umane afghane e formare il personale locale;
h. Ogni altra attività pertinente lui demandata dal Capo Progetto o del Direttore UTL.

Risultati attesi
a. Corretta ed efficace esecuzione dei compiti affidati dal Capo Progetto, dal Direttore UTL e da chi da esso incaricato;
b. Attento svolgimento delle operazioni logistiche, organizzative e di supporto richieste;
c. Oculata gestione delle risorse tecnico-strumentali della sede/progetto.

Requisiti
Requisiti Essenziali
- Titoli di studio - Diploma di laurea magistrale/specialistica o diploma del previgente ordinamento in Scienze Internazionali e Diplomatiche, Cooperazione Internazionale e Politiche per lo Sviluppo, Scienze Economiche e Bancarie o Scienze Politiche.
Pur non trattandosi di pubblico concorso, i candidati possono valersi delle equipollenze ai fini dell’ammissione ai pubblici concorsi, pubblicate nel sito web del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca www.miur.it. I titoli accademici conseguiti all’estero devono essere equipollenti a quelli conseguiti in Italia come previsto dalla Delibera del Comitato Direzionale della Dgs n. 168 dell’8 novembre 2010. Il candidato deve fornire nella domanda gli estremi del riconoscimento del titolo di studio;
- Ottima conoscenza della lingua inglese (livello B2 quadro europeo);
- Capacità tecnico-organizzativa e propensione allo svolgimento di molteplici attività in parallelo;
- Elevata propensione e capacità di lavorare per obiettivi e per priorità, alla risoluzione di problemi;
- Ottima conoscenza dei principali strumenti informatici, in particolare del pacchetto MS Office;
- Capacità di interagire con spirito d’iniziativa in organizzazioni complesse, flessibilità e attitudine al lavoro di squadra, in un’ottica di condivisione di obiettivi e strumenti;
- Pregressa esperienza nel coordinamento di risorse umane e ottime capacità di lavorare con il personale locale e formarlo
- Pregressa esperienza di in progetti di cooperazione, possibilmente in Paesi con forti criticità, tipo conflitti e calamità naturali.

Requisiti Desiderati
- Esperienza professionale in paesi in via di sviluppo;
- Conoscenza ed esperienza professionale in Afghanistan/Asia Centrale;
- Conoscenza delle procedure MAE/DGCS.

Presentazione delle domande: termine e modalità
La presentazione della candidatura al presente avviso di selezione dovranno essere inviate per via telematica all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. allegando:
• Curriculum Vitae europeo (Europass)
• Lettera motivazionale
• Referenze
Saranno considerate unicamente le candidature presentate entro la scadenza (20-10-2011).